Oggi 22 luglio 2016 il Miur ha pubblicato sul proprio sito web www.miur.it  la Nota prot. n. 2609 concernente le "Linee Guida" per l'assegnazione dei docenti dagli ambiti alle scuole.

Infanzia e

Primaria

 Secondaria di I grado

    Secondaria di II grado

Pubblicazione degli avvisi da parte delle scuole. L’avviso contiene la scadenza per l’invio delle candidature

Dal 29 luglio

Dal 6 agosto

Dal 18 agosto

Inserimento dei CV dei docenti su Istanze On Line

Dal 29 luglio al 4 agosto

infanzia e primaria

Dal 6 al 9 agosto

Secondaria di I grado

Dal 16 al 19 agosto

Secondaria di II grado 

Individuazione dei docenti e chiusura della fase di competenza delle scuole

entro il 18 agosto

entro il 18 agosto

entro il 26 agosto

 

 

 

Riportiamo le nuove date relative alla pubblicazione dei trasferimenti delle fasi : B, C e D 

Scuola dell' infanzia :  27 luglio 

Scuola primaria :      29  luglio

scuola secondaria di I grado:   2 agosto

scuola secondaria di II grado : 13 agosto

Personale Ata :   2   agosto

 

 Il Miur ha diffuso la Nota 19976 del 22.7.2016 che riporta le date di scadenza entro cui il personale interessato dovrà presentare le domande di utilizzazione e di assegnazione provvisoria per l’a.s. 2016/17.

Il personale docente della scuola dell'infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di I e II grado dovrà presentare domanda tramite “istanze on line” mentre il personale educativo, i docenti di religione cattolica, il personale ATA e i docenti che intendano richiedere l'utilizzo nelle discipline specifiche dei licei musicali presenteranno la domanda in modalità cartacea, utilizzando i moduli che saranno messi a disposizione nella sezione modulistica dello spazio "mobilità 2016/17" del sito MIUR.

Le date sono:

  •  dal 28 luglio al 12 agosto 2016, per il personale docente della scuola dell'infanzia e della primaria;
  • dal 18 al 28 agosto 2016, per il personale docente della scuola secondaria di I e II grado;
  • dal 25 luglio al 5 agosto 2016, per il personale educativo e i docenti di religione cattolica;
  • entro il 20 agosto 2016, per il personale ATA.

La Nota precisa che le operazioni di utilizzo e assegnazione provvisoria saranno avviate, per ciascun ordine di scuola, dopo l'assegnazione alle sedi di servizio dei docenti titolari di ambito territoriale a seguito di mobilità e dopo l'assegnazione agli ambiti dei docenti neo immessi in ruolo. Le operazioni relative all'utilizzo nelle discipline specifiche dei licei musicale avranno luogo a partire dal 16 agosto.

  • Le domande di utilizzazione devono essere indirizzate all'Ufficio territorialmente competente della provincia di titolarità per il tramite del dirigente scolastico dell'istituto di servizio.
  • Le domande di assegnazione provvisoria e di utilizzazione in altra provincia devono essere presentate direttamente all'Ufficio territorialmente competente della provincia richiesta; l'Ufficio territoriale della provincia di titolarità ne sarà informato per conoscenza e a cura del sistema informativo.
  • Le domande di utilizzazione e di assegnazione provvisoria degli insegnanti di religione cattolica devono essere presentate alle Direzioni regionali competenti (ossia alle Direzioni Regionali nel cui territorio è ubicata la Diocesi richiesta).

Impossibile accettare che la scuola diventi un mercato dei titoli.
Grave la responsabilità del Ministro Giannini

Si trascrive di seguito il comunicato unitario diramato dalle Segreterie Generali:

 

Non trova una positiva conclusione la trattativa sull’assegnazione dei docenti dagli ambiti alle scuole, sebbene oggi ci sia stato accordo sulle procedure.
Il negoziato è saltato a causa dell’inflazione di requisiti che il Miur avrebbe preteso di inserire nell’accordo.
Un atteggiamento arrogante che contraddice l’intesa politica raggiunta nei giorni scorsi e le premesse su cui è stata costruita facendo venir meno le garanzie di imparzialità delle procedure concordate.
Si vuole trasformare la scuola in una sorta di mercato delle competenze più disparate: “dagli incarichi organizzativi alla progettazione per bandi ai collaboratori del dirigente scolastico”.
Una pletora di requisiti e di titoli che poco hanno a che vedere con il passaggio dei docenti dagli ambiti alle scuole.
Il sistema dei requisiti, raccolti a caso e in un numero così eccessivo, non può funzionare.
Ci hanno presentato un album di figurine.
Di questa scelta il ministro porta per intero la responsabilità.
Quello a cui noi miriamo è un sistema efficace, capace di far incontrare i bisogni delle scuole, definiti collegialmente, con la professionalità dei docenti, evitando eccessi di concorrenza inutile e dannosa tra le scuole e tra gli insegnanti.
Serve un percorso che abbia come punti centrali la trasparenza delle procedure e l’oggettività dei requisiti stabiliti a livello nazionale, dando anche ai dirigenti punti di riferimenti chiari con cui operare. Questo rimane il nostro obiettivo.
Non accetteremo passivamente misure che siano lesive della dignità professionale degli insegnanti.

 

Roma, 14 luglio 2016

FLC  CGIL

CISL  SCUOLA

UIL  SCUOLA

SNALS  CONFSAL

 

Oggi 11 luglio 2016, il Miur ha emanato la Nota prot. 18736, avente per oggetto: “D.D.G. 643 dell'11 luglio 2016. Integrazione graduatorie di Istituto personale docente, in attuazione del D.M. 3 giugno 2015 n. 326”.