Il Miur ha diffuso la Nota 19976 del 22.7.2016 che riporta le date di scadenza entro cui il personale interessato dovrà presentare le domande di utilizzazione e di assegnazione provvisoria per l’a.s. 2016/17.

Il personale docente della scuola dell'infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di I e II grado dovrà presentare domanda tramite “istanze on line” mentre il personale educativo, i docenti di religione cattolica, il personale ATA e i docenti che intendano richiedere l'utilizzo nelle discipline specifiche dei licei musicali presenteranno la domanda in modalità cartacea, utilizzando i moduli che saranno messi a disposizione nella sezione modulistica dello spazio "mobilità 2016/17" del sito MIUR.

Le date sono:

  •  dal 28 luglio al 12 agosto 2016, per il personale docente della scuola dell'infanzia e della primaria;
  • dal 18 al 28 agosto 2016, per il personale docente della scuola secondaria di I e II grado;
  • dal 25 luglio al 5 agosto 2016, per il personale educativo e i docenti di religione cattolica;
  • entro il 20 agosto 2016, per il personale ATA.

La Nota precisa che le operazioni di utilizzo e assegnazione provvisoria saranno avviate, per ciascun ordine di scuola, dopo l'assegnazione alle sedi di servizio dei docenti titolari di ambito territoriale a seguito di mobilità e dopo l'assegnazione agli ambiti dei docenti neo immessi in ruolo. Le operazioni relative all'utilizzo nelle discipline specifiche dei licei musicale avranno luogo a partire dal 16 agosto.

  • Le domande di utilizzazione devono essere indirizzate all'Ufficio territorialmente competente della provincia di titolarità per il tramite del dirigente scolastico dell'istituto di servizio.
  • Le domande di assegnazione provvisoria e di utilizzazione in altra provincia devono essere presentate direttamente all'Ufficio territorialmente competente della provincia richiesta; l'Ufficio territoriale della provincia di titolarità ne sarà informato per conoscenza e a cura del sistema informativo.
  • Le domande di utilizzazione e di assegnazione provvisoria degli insegnanti di religione cattolica devono essere presentate alle Direzioni regionali competenti (ossia alle Direzioni Regionali nel cui territorio è ubicata la Diocesi richiesta).

Impossibile accettare che la scuola diventi un mercato dei titoli.
Grave la responsabilità del Ministro Giannini

Si trascrive di seguito il comunicato unitario diramato dalle Segreterie Generali:

 

Non trova una positiva conclusione la trattativa sull’assegnazione dei docenti dagli ambiti alle scuole, sebbene oggi ci sia stato accordo sulle procedure.
Il negoziato è saltato a causa dell’inflazione di requisiti che il Miur avrebbe preteso di inserire nell’accordo.
Un atteggiamento arrogante che contraddice l’intesa politica raggiunta nei giorni scorsi e le premesse su cui è stata costruita facendo venir meno le garanzie di imparzialità delle procedure concordate.
Si vuole trasformare la scuola in una sorta di mercato delle competenze più disparate: “dagli incarichi organizzativi alla progettazione per bandi ai collaboratori del dirigente scolastico”.
Una pletora di requisiti e di titoli che poco hanno a che vedere con il passaggio dei docenti dagli ambiti alle scuole.
Il sistema dei requisiti, raccolti a caso e in un numero così eccessivo, non può funzionare.
Ci hanno presentato un album di figurine.
Di questa scelta il ministro porta per intero la responsabilità.
Quello a cui noi miriamo è un sistema efficace, capace di far incontrare i bisogni delle scuole, definiti collegialmente, con la professionalità dei docenti, evitando eccessi di concorrenza inutile e dannosa tra le scuole e tra gli insegnanti.
Serve un percorso che abbia come punti centrali la trasparenza delle procedure e l’oggettività dei requisiti stabiliti a livello nazionale, dando anche ai dirigenti punti di riferimenti chiari con cui operare. Questo rimane il nostro obiettivo.
Non accetteremo passivamente misure che siano lesive della dignità professionale degli insegnanti.

 

Roma, 14 luglio 2016

FLC  CGIL

CISL  SCUOLA

UIL  SCUOLA

SNALS  CONFSAL

 

Oggi 11 luglio 2016, il Miur ha emanato la Nota prot. 18736, avente per oggetto: “D.D.G. 643 dell'11 luglio 2016. Integrazione graduatorie di Istituto personale docente, in attuazione del D.M. 3 giugno 2015 n. 326”.

 Il Ministro ha firmato, in data 22/06/2016, il D.M. n. 496, in attuazione dell’art. 1 quarter del D.L. 29/03/2016 n. 42, convertito in L. 26/5/2016 n. 89.

Nel rinviarvi ad un attenta lettura del D.M., che si allega, ci si limita a sottolinearne soltanto alcuni aspetti.
Con il D.M. si indice, in applicazione della citata legge, una procedura di assunzione attuativa della stessa, con le modalità previste dalla legge e dal D.M..
Tale procedura si attua, secondo le fasi descritte all’art. 4 del D.M., applicative dell’art. 1 quarter del D.L. e della relativa legge di conversione:

  1. Fase regionale: In ogni regione di inclusione nelle graduatorie di merito della scuola dell'infanzia del concorso indetto con decreto direttoriale n. 82/12, si procede alla nomina dei docenti inseriti a pieno titolo in dette graduatorie, fino al contingente previsto dall’articolo 3, comma 1 del D.M., applicando, in tale fase di nomina, le riserve di legge.
  2. Fase nazionale: I docenti, inseriti, a pieno titolo, nelle graduatorie di merito della scuola dell'infanzia del concorso bandito con il D.D. n. 82/12, che non abbiano ottenuto la nomina nella regione di iscrizione, sono trattati, nelle altre regioni richieste nella domanda, ai sensi dell’articolo 5 del D.M., sulle disponibilità previste dal comma 2 dell’art. 3 ed in base alle modalità descritte all’articolo 5.

All’art. 5 si prevede che, coloro che intendano partecipare alla procedura nazionale di nomina devono presentare un’unica domanda, esclusivamente attraverso POLIS “presentazione on line delle istanze”, inserito sul sito del MIUR .

Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica IV serie speciale “Concorsi ed esami”, del 12/7/2016, sarà pubblicato un Avviso, con valore di notifica.

Le domande potranno essere presentate dagli aventi titolo, esclusivamente, con modalità telematica dalle ore 9:00 del 29/7/2016, alle ore 14:00 del 9/8/2016.

 

In vista della scadenza dei contratti fino al termine delle lezioni o delle attivita' didattiche , si ricorda che è possibile accedere all' indennita' di disoccupazione ( NASPI) una volta terminato il contratto di lavoro.

Ricordiamo che la domanda deve essere  presentata all' INPS ,  esclusivamente in via telematica .

Tutti i docenti e ATA precari nostri iscritti possono rivolgersi all' ufficio Snals scuola telefonando al numero 059236372 per fissare un appuntamento nei seguenti giorni  : 

Lunedi' 4/07 dalle ore 9.30 alle 12.30;

Martedi' 5/07 dalle ore 15.30 alle 18.00;

Giovedi' 7/07 dalle ore 9.30 alle 12.30 ;

Presso la sede di Sassuolo : Martedi 5/07 dalle ore 9.30 alle 12.30

Occorre portare la seguente documentazione : 

Fotocopia del documento di identita' personale in corso di validita' e del codice fiscale;

Modello SR163 (con timbro della banca/posta);

Fotocopia di un cedolino dello stipendio  o busta paga;

Coordinate IBAN bancarie o postali ( composte da 27 caratteri);

Data di inizio e fine  del rapporto di lavoro.