Numerosi sono gli errori che si stanno riscontrando nelle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS)  fino ad ora pubblicate.

Sull'argomento il Segretario Generale dello Snals-Confsal ha emanato il seguente comunicato.

 

Gps, Serafini (Snals-Confsal): "Cronaca di un disastro annunciato"

“Avevamo detto che le procedure per le GPS erano piene di criticità e che erano necessari più cura e più tempo, ma siamo stati accusati di sabotare l'avvio dell'anno scolastico". Elvira Serafini, Segretario generale dello Snals-Confsal, commenta così le notizie allarmanti che provengono dai dati pubblicati dalle prime province.

Dati sconcertanti: docenti giovanissimi a cui sono riconosciuti titoli tali da dover possedere almeno un paio di lauree e tre dottorati.

"Le graduatorie presentano errori inaccettabili, con docenti a cui è riconosciuto il servizio prestato sul sostegno senza averlo mai fatto o con servizi riconosciuti su discipline mai insegnate. È la cronaca di un disastro annunciato".

"Non è possibile sacrificare, in nome di un efficientismo di facciata, diritti del personale e qualità della scuola - prosegue Serafini. Perché sia chiaro che questa confusione aprirà la strada a valanghe di ricorsi e comprometterà sia l'avvio che il prosieguo dell'anno scolastico.

Problemi complessi richiedono soluzioni accurate, è bene che il MIUR  se lo ricordi".

Il Segretario Generale

(Elvira Serafini)

Si ricorda che il Ministero dell’Istruzione ha previsto subito la pubblicazione delle graduatorie definitive senza passare prima delle graduatorie provvisorie e permettere così la presentazione di reclami. Essendo le graduatorie definitive avverso alle stesse è ammesso soltanto ricorso al TAR entro 60 giorni o al Presidente della Repubblica entro 120 giorni. 

Tuttavia, poiché per espressa previsione “l’Amministrazione si riserva ai sensi della L.241/90 la possibilità di attivare i provvedimenti in autotutela che si dovessero rendere necessari” lo Snals Confas ha preparato un fac simile di reclamo in autotutela che gli interessati potranno presentare all'UST per segnalare gli errori riscontrati.

L 'ufficio scolastico regionale Emilia Romagna comunica che le procedure delle nomine in ruolo per l' a. s. 2020 /21 verranno effettuate entro il corrente mese di Agosto, tramite una procedura informatizzata in più fasi, messa a disposizione sul sito di  Polis Istanze on line del MIUR.

Si consiglia di monitorare costantemente il sito web istituzionale dell' USR Emilia Romagna, sul quale saranno pubblicati  appositi avvisi rivolti ai candidati interessati, relativi a tempistiche e modalità di presentazione delle domande.

 

Il Ministero dell'istruzione ha emanato il decreto dipartimentale n. 851 del 21 luglio relativo alle " Procedure di istituzione delle le graduatorie provinciali e di istituto, per il conferimento delle relative supplenze per il personale docente ed educativo per il biennio 2020 /21 e 2021/22. 

La presentazione delle domande sarà possibile dal 22 luglio al 6 agosto 2020, attraverso l'applicazione "Istanze on line _ Polis" Ogni docente può iscriversi alle GPS di una sola provincia, ma per più classi di concorso. Le fasce per le graduatorie sono due, distinte in : infanzia _primaria,  e secondaria. 

 

È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 53 -  Concorsi ed Esami - del 10 luglio 2020 il Decreto 783 per la presentazione delle domande di partecipazione al CONCORSO STRAORDINARIO  SCUOLA SECONDARIA

Le domande vanno presentate dall '11 luglio al 10 agosto 2020, unicamente in modalità telematica attraverso l' applicazione - Piattaforme  Concorsi e Procedure selettive -, oppure tramite Polis- Istanze on line. 

Per assistenza contattarci tramite mail :Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

Si comunica che le domande di utilizzazione e assegnazione provvisoria si possono presentare dal 13 al 24 luglio 2020, attraverso il sito POLIS _ Istanze on line.

Per assistenza nella compilazione è possibile fissare un appuntamento tramite mail :Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.