Si comunica  al personale ATA precario che l’Ufficio Scolastico Regionale Emilia Romagna  ha provveduto a trasmettere i bandi regionali con cui ha aperto i termini di presentazione delle domande di aggiornamento della posizione e/o inserimento nella graduatoria provinciale permanente dei “24 mesi”.

Le domande andranno presentate secondo gli appositi modelli cartacei ,  entro e non oltre il 19 aprile 2017.

Per fissare un appuntamento per la compilazione della domanda telefonare al seguente numero telefonico: 059/236372

 

Il Ministro ha firmato il 10 marzo il Decreto Ministeriale 141/17, con il quale si definisce il contingente di posti disponibili per il III ciclo dei corsi di sostegno per il 2016/2017, sulla base delle deliberazioni dei comitati regionali di coordinamento.Le modalità di iscrizione ai corsi saranno definite dai singoli Atenei secondo le procedure previste dal Decreto Ministeriale 30 settembre 2011: i corsi sono riservati ai soli docenti già abilitati, è prevista una prova di accesso (costituita da un test preliminare, da una o più prove scritte o pratiche e da una prova orale) e la valutazione di eventuali titoli culturali e professionali (fino ad un massimo di 10 punti).

 

Pubblichiamo il prospetto con le domande di pensionamento presentate attraverso Istanze on line

Anagrafica_dettaglio_domande_Polis_Definitivo con Opzione Donna_2017_OO_SS

Si comunica che la password di accesso ad Istanze on Line è in scadenza. È opportuno recarsi al più presto presso la nostra sede per modificarla al fine di velocizzare le operazioni di mobilità.

Per inoltrare la domanda è necessario avere il codice personale ,è un codice alfanumerico diverso dalla password,  generato dall' utente al momento della  sua registrazione su Polis- Istanze on line.

 

Come è noto, l 'art. 1, comma 353 della legge di Bilancio per il 2017 prevede che: a  decorrere dal 1º gennaio 2017 è riconosciuto un premio alla nascita o all’adozione di minore dell’importo di 800 euro. Il premio, che non concorre alla formazione del reddito complessivo di cui all’articolo 8 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, è corrisposto dall’INPS in unica soluzione, su domanda della futura madre, al compimento del settimo mese di gravidanza o all’atto dell’adozione.  L’onere derivante dall’erogazione dell’indennità di cui al comma 353 citato è posto a carico dello Stato. LINPS, con la circolare n. 39 del 27/02/2017, ai fini dell 'attuazione della predetta disposizione, ha fornito la disciplina di dettaglio di questa nuova misura.

Termini di presentazione della domanda

E' corrisposto su domanda della madre avente diritto all'INPS. Occorre presentare domanda dopo il compimento del settimo mese di gravidanza e va corredata con certificato medico di uno specialista del Servizio sanitario nazionale, che attesta la data presunta del parto. 

Se la domanda viene presentata al parto, la madre dovrà autocertificare nella richiesta la data del parto e le generalità del bimbo.