Il Miur ha diffuso la Nota 19976 del 22.7.2016 che riporta le date di scadenza entro cui il personale interessato dovrà presentare le domande di utilizzazione e di assegnazione provvisoria per l’a.s. 2016/17.

Il personale docente della scuola dell'infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di I e II grado dovrà presentare domanda tramite “istanze on line” mentre il personale educativo, i docenti di religione cattolica, il personale ATA e i docenti che intendano richiedere l'utilizzo nelle discipline specifiche dei licei musicali presenteranno la domanda in modalità cartacea, utilizzando i moduli che saranno messi a disposizione nella sezione modulistica dello spazio "mobilità 2016/17" del sito MIUR.

Le date sono:

  •  dal 28 luglio al 12 agosto 2016, per il personale docente della scuola dell'infanzia e della primaria;
  • dal 18 al 28 agosto 2016, per il personale docente della scuola secondaria di I e II grado;
  • dal 25 luglio al 5 agosto 2016, per il personale educativo e i docenti di religione cattolica;
  • entro il 20 agosto 2016, per il personale ATA.

La Nota precisa che le operazioni di utilizzo e assegnazione provvisoria saranno avviate, per ciascun ordine di scuola, dopo l'assegnazione alle sedi di servizio dei docenti titolari di ambito territoriale a seguito di mobilità e dopo l'assegnazione agli ambiti dei docenti neo immessi in ruolo. Le operazioni relative all'utilizzo nelle discipline specifiche dei licei musicale avranno luogo a partire dal 16 agosto.

  • Le domande di utilizzazione devono essere indirizzate all'Ufficio territorialmente competente della provincia di titolarità per il tramite del dirigente scolastico dell'istituto di servizio.
  • Le domande di assegnazione provvisoria e di utilizzazione in altra provincia devono essere presentate direttamente all'Ufficio territorialmente competente della provincia richiesta; l'Ufficio territoriale della provincia di titolarità ne sarà informato per conoscenza e a cura del sistema informativo.
  • Le domande di utilizzazione e di assegnazione provvisoria degli insegnanti di religione cattolica devono essere presentate alle Direzioni regionali competenti (ossia alle Direzioni Regionali nel cui territorio è ubicata la Diocesi richiesta).