Stamane, si è tenuto al MIUR un incontro finalizzato al rinnovo del CCNI per la parte attinente le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie del personale docente ed educativo per l’a.s. 2017/2018.

 

La parte relativa al personale ATA era già stata discussa nell’incontro del 18 u.s..

Nell'articolato proposto dall'Amministrazione, in molti articoli, è stato ricalcato, con una semplice manutenzione del testo, l’analogo CCNI per l’a.s. 2016/2017.

Tra le parti che dovranno essere “rivisitate”, l’art. 6bis, relativo alle utilizzazioni del personale nei licei musicali e coreutici, per i quali è previsto un aggiornamento normativo e si manterrà, tra l’altro, per il personale che non abbia ottenuto la mobilità professionale sulle specifiche discipline di nuova istituzione nei licei musicali e coreutici, la possibilità di utilizzo (che si potrà realizzare ovviamente in presenza dei posti), anche per permettere la prosecuzione delle positive esperienze già attuate.

Nella proposta ministeriale vi sono, inoltre, specifiche tutele per le precedenze relative ai genitori con figli gravemente disabili e per quelli con figli piccoli.

L’articolo relativo alle assegnazioni provvisorie per il personale docente (art. 7),  con il grosso nodo del blocco triennale per i neo assunti (che a nostro avviso va superato), resta per ora accantonato, per essere affrontato insieme ad ulteriori nodi che si dovessero presentare nel corso del confronto.

La discussione riprenderà domani con l’esame analitico dell’intero articolato riferito al personale docente ed educativo e con la definizione omogenea anche del personale ATA del sistema delle precedenze.