Come è noto, l 'art. 1, comma 353 della legge di Bilancio per il 2017 prevede che: a  decorrere dal 1º gennaio 2017 è riconosciuto un premio alla nascita o all’adozione di minore dell’importo di 800 euro. Il premio, che non concorre alla formazione del reddito complessivo di cui all’articolo 8 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, è corrisposto dall’INPS in unica soluzione, su domanda della futura madre, al compimento del settimo mese di gravidanza o all’atto dell’adozione.  L’onere derivante dall’erogazione dell’indennità di cui al comma 353 citato è posto a carico dello Stato. LINPS, con la circolare n. 39 del 27/02/2017, ai fini dell 'attuazione della predetta disposizione, ha fornito la disciplina di dettaglio di questa nuova misura.

Termini di presentazione della domanda

E' corrisposto su domanda della madre avente diritto all'INPS. Occorre presentare domanda dopo il compimento del settimo mese di gravidanza e va corredata con certificato medico di uno specialista del Servizio sanitario nazionale, che attesta la data presunta del parto. 

Se la domanda viene presentata al parto, la madre dovrà autocertificare nella richiesta la data del parto e le generalità del bimbo.