Orari ricevimento:  Lunedi - Martedì - Mercoledì -Giovedi' - Venerdi'  dalle ore 10,00 alle 13,00

                                           La consulenza al mattino si effettua solo  previo appuntamento

                              Pomeriggio : dal Lunedi al  giovedi' dalle ore 16.00 alle 18,30

Per urgenze contattarci tramite email 

Telefono: 059 236372 - Email : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

NUOVA SEDE DI SASSUOLO  Via   CIRCONVALLAZIONE Nord Est  , 185  presso Patronato  EPAS   -

Si riceve previo  appuntamento il  Mercoledì  pomeriggio dalle 16,00 alle 18,30 ,telefonando al numero :

 059 236372

Per contattarci via email utilizzare esclusivamente il seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

La presentazione delle domande di concessione dei permessi per il diritto allo studio vanno indirizzate al Dirigente Scolastico dell'Istituto di servizio entro il 15 novembre p.v..

 Può fruire dei permessi retribuiti:

  • il personale docente, educativo e A.T.A. con contratto a tempo indeterminato, compreso il personale in utilizzazione e assegnazione provvisoria, sia che presti servizio a tempo pieno sia che presti servizio a tempo parziale;
  • in caso di orario parziale, le ore di permesso complessivamente fruibili sono proporzionalmente rapportate al numero delle ore settimanali prestate;
  • il personale docente, educativo e A.T.A. con contratto a tempo determinato assunto fino al termine dell'anno scolastico o fino al termine delle attività didattiche, ivi compreso il personale con contratto di incarico annuale per l'insegnamento della religione cattolica.

Il personale con nomina annuale a orario intero fino al 31 agosto può fruire al massimo di 150 ore mentre quello con nomina a orario intero fino al termine delle attività didattiche (30 giugno) può fruire fino a un massimo di 125 ore, salvo quanto precisato all'art. 10 per le diverse tipologie di corsi.

Per il personale docente a tempo determinato assunto con orario inferiore a cattedra e per il personale A.T.A. a tempo determinato che presta servizio con orario inferiore alle 36 ore settimanali, le ore di permesso complessivamente fruibili sono proporzionalmente rapportate all'orario ridotto.

.

 

 

La possibilità di integrare le graduatorie di istituto riguarda i docenti che:

  • hanno conseguito il titolo di abilitazione all'insegnamento oltre il previsto termine di aggiornamento triennale delle graduatorie ed entro il 1° ottobre 2019. Tali docenti possono produrre istanza di inserimento in un elenco aggiuntivo alle graduatorie di II fascia.
    Il modello A3 deve essere trasmesso entro il 18 ottobre 2019 tramite raccomandata A/R, PEC o consegna a mano a una istituzione scolastica della provincia prescelta e secondo le modalità descritte all’art. 7, comma 1, lettera A) del D.M. 374/2017;
  • hanno conseguito il titolo di specializzazione per il sostegno agli alunni con disabilità oltre il previsto termine di aggiornamento triennale delle graduatorie ed entro il 1° ottobre 2019 previa presentazione del modello A5 saranno collocati in coda agli elenchi di sostegno della fascia di appartenenza.
    Il modello A5 sarà disponibile sul portale POLIS dal 18 ottobre al 31 ottobre 2019;
  • conseguono l’abilitazione all'insegnamento dopo il 1° ottobre, in attesa delle successive finestre di aggiornamento, potranno presentare, tramite Polis, istanza per priorità III fascia (modello A4).

Limitatamente ai nuovi insegnamenti per i quali è stata conseguita l’abilitazione, il modello B per la scelta delle sedi sarà disponibile in Polis dal 28 ottobre al 8 novembre 2019 (entro le ore 14.00). 

Si veda anche la Nota MIUR n. 44321 del 9 ottobre 2019, il Decreto Dipartimentale n. 1458, sempre del 9 ottobre 2019 e i relativi allegati sul sito MIUR.

È proseguito al Miur ieri, 1 ottobre, il confronto con le OO.SS. sulle problematiche relative al precariato che si è concluso con la firma di una nuova Intesa sottoscritta dal Ministro Fioramonti e da tutte le OO.SS. rappresentative.

L'Intesa conferma tutti gli impegni già assunti il 24 aprile scorso a Palazzo Chigi.

Il nuovo accordo impegna il Miur a presentare un Decreto legge per favorire l'immissione in ruolo del maggior numero possibile di docenti già nell'a.s. 2020/2021.

Nel DL sarà previsto, accanto a un concorso ordinario, un concorso straordinario abilitante per la scuola secondaria di primo e secondo grado per almeno 24000 posti, riservato a coloro che abbiano almeno tre anni di servizio nella secondaria anche sul sostegno, di cui uno nella classe di concorso per cui concorrono.

Le modalità di effettuazione di tale concorso presentano elementi di novità:

  • una prova scritta selettiva computer-based, con quesiti a risposta multipla, che sarà superata con punteggio minimo di 7/10;
  • una prova orale, anch'essa selettiva, al termine dell'anno di prova, consistente in una lezione simulata da condurre di fronte al comitato di valutazione allargato ad uno o più componenti esterni scelti tra dirigenti tecnici scolastici e docenti della stessa classe di concorso. Anche questa prova sarà superata col punteggio minimo di 7/10.

Nel corso dell'anno di prova i neo immessi in ruolo dovranno acquisire, se non l’hanno già fatto, i 24 CFU a carico dello Stato.

Coloro che otterranno solo l'idoneità superando la prova scritta, potranno sostenere un’analoga prova orale che avrà carattere abilitante.

Il DL prevede anche misure per l'immissione in ruolo dei vincitori e degli idonei dei concorsi 2016 e 2018 e degli iscritti alle GAE, in una provincia/regione diversa da quella della propria graduatoria, che sarà indicata su base volontaria. Tale immissione verrà fatta su posti rimasti vacanti e disponibili a settembre 2020, dopo lo scorrimento delle graduatorie del territorio in questione.

Mancano pochi gionri per poter presentare domanda per i soggioni invernali nelle Case del Maestro Inps.

I soggiorni, di dieci giorni (nove notti), si svolgeranno nel periodo dal 27 dicembre 2019 al 5 gennaio 2020 presso le Case del Maestro di San Cristoforo al Lago (Trento), Fiuggi (Frosinone), Lorica di Pedace (Cosenza), Silvi Marina (Teramo) e Piazza dei Giuochi Delfici (Roma).

La prestazione è riservata agli iscritti, in servizio e in quiescenza, della Gestione assistenza magistrale (insegnanti e dirigenti scolastici provenienti dal ruolo dei direttori didattici a tempo indeterminato nelle scuole elementari e materne), e loro parenti entro il secondo grado.

Possono beneficiarne anche i vedovi e gli orfani di iscritti e pensionati, minorenni alla data di scadenza del bando, insieme all' altro genitore o tutore.

La domanda deve essere presentata entro le ore 12 del giorno 4 ottobre 2019